Finlay Calder: Fin il duro

Finlay Calder: Fin il duro (di Roberto Vanazzi) Il flanker Finlay Calder ha ottenuto 34 caps per la Scozia, 4 da capitano, conquistando il Grande Slam del 1990. Fin è stato anche capitano dei British Lions durante il vittorioso tour in Australia del... Continua »
febbraio 27, 2017

Fabio Ongaro: standing ovation

Fabio Ongaro: standing ovation (di Roberto Vanazzi) Flanker agli esordi e poi tallonatore, Fabio Ongaro ha guadagnato 81 caps per la nostra nazionale, uno dei quali da capitano, ha preso parte a tre edizioni della Coppa del Mondo e ha giocato nove anni di Sei Nazioni, dal 2003 al... Continua »
febbraio 6, 2017

Richard Hill: the Silent Assassin

Richard Hill: the Silent Assassin (di Roberto Vanazzi) Il flanker dei saracens Richard Hill si è guadagnato 71 caps con l'Inghilterra, conquistando la Coppa del Mondo del 2003, e ha disputato cinque test match per i British & Irish Lions in tre differenti... Continua »
settembre 26, 2016

Michel Crauste: Le Mongol

Michel Crauste: Le Mongol (di Roberto Vanazzi) Soprannominato Le Mongol, a causa della sua aria vagamente asiatica e i baffi spioventi, il terza linea Michel Crauste ha guadagnato 62 presenze con la nazionale francese tra il 1957 e il 1966, tra le quali 22 con da... Continua »
agosto 29, 2016

Sergio Lanfranchi: il Braccio e la Bislunga

Sergio Lanfranchi: il Braccio e la Bislunga (di Roberto Vanazzi) Soprannominato Braccio, Sergio Lanfranchi è stato uno dei più grandi rugbisti italiani di tutti i tempi e con i suoi 15 anni in maglia azzurra ha detenuto a lungo il record della carriera più longeva, superato soltanto nel 2015 da Mauro Bergamasco.... Continua »
maggio 30, 2016

Kel Tremain: oltre la linea bianca

Kel Tremain: oltre la linea bianca (di Roberto Vanazzi) Flanker dotato di grande fisico, estremamente mobile e abile nel cogliere l'occasione vicino alla linea di meta, il neozelandese Kel Tremain ha totalizzato 136 marcature in 268 match tra nazionale e squadre provinciali ed è stato il capitano della squadra di Hawkie's Bay che dal 1962 al 1969... Continua »
maggio 9, 2016

Schalk Burger: l’incredibile Hulk

Schalk Burger: l’incredibile Hulk (di Roberto Vanazzi) Campione del mondo nel 2007 con gli Springboks, il flanker Schalk Burger è una delle stelle del rugby moderno. Il ragazzo, poi, ha lottato e vinto contro gravi infortuni e malattie che ne hanno messo in pericolo la carriera e addirittura la... Continua »
marzo 14, 2016

Maurice Brownlie: alle origini del nero

Maurice Brownlie: alle origini del nero (di Roberto Vanazzi) Maurice Brownlie è stato uno dei primi grandi avanti degli All Blacks e un capitano di successo. Il terza linea è stato con George Nepia la stella del tour intrapreso nel 1924-25 in Europa, quello degli Invincibles, e ha condotto da capitano la propria nazionale durante il tour... Continua »
marzo 7, 2016

Wavell Wakefield: il barone di Kendal

Wavell Wakefield: il barone di Kendal (di Roberto Vanazzi) Aviatore dell’esercito britannico, deputato, lord e barone, Wavell Wakefield è stato il primo inglese ad essere ammesso nella International Rugby Hall Of Fame. A lui si deve il merito di avere rivoluzionato il ruolo degli avanti negli anni... Continua »
febbraio 15, 2016

Marco Bollesan: nel nome del rugby

Marco Bollesan: nel nome del rugby ( di Roberto Vanazzi) Marco Bollesan è il monumento del rugby italiano. Vincitore di due scudetti, con la Partenope e il Brescia, il flanker ha vestito la maglia della nazionale per dieci anni, di cui sei da capitano. Da allenatore Bollesan ha guidato gli azzurri alla prima Coppa del Mondo di... Continua »
gennaio 21, 2016

Andy Robinson: the Growler

Andy Robinson: the Growler (di Roberto Vanazzi) Il flanker Andy Robinson si è guadagnato otto presenze con la nazionale inglese. Da allenatore, Robinson si è seduto sulla panchina del'Inghilterra e della Scozia, dopo avere vinto l'Heineken Cup con il... Continua »
novembre 22, 2015

Mauro Bergamasco: il gladiatore

Mauro Bergamasco: il gladiatore (di Roberto Vanazzi) Mauro Bergamasco è il pilastro del rugby italiano. Con quindici anni di Sei Nazioni e cinque mondiali sulle spalle il flanker è sicuramente, insieme a pochi altri, l’emblema del rugby azzurro nel... Continua »
ottobre 19, 2015

Jean Prat: l’extraordinaire Monsieur Rugby

Jean Prat: l’extraordinaire Monsieur Rugby (di Roberto Vanazzi) Jean Prat è stato sinonimo di rugby nel primo decennio dopo la Seconda Guerra Mondiale. Giocatore completo, questo flanker ha condotto da capitano la Francia alla conquista dei suoi due primi titoli del Cinque Nazioni. Il soprannome di Mister Rugby la dice lunga dell'influenza che questo atleta ha... Continua »
settembre 21, 2015

Gary Rees: attaccamento alla maglia

Gary Rees: attaccamento alla maglia (di Roberto Vanazzi) Gary Rees è stato l'archetipo di quello che gli inglesi chiamano One Club Man, in quanto ha legato tutta la sua vita rugbystica ad una sola squadra, il Nottingham RFC. L'openside flanker ha guadagnato 23 presenze con l'Inghilterra in sette anni, tra il 1984 e il... Continua »
giugno 29, 2015

Lawrence Dallaglio: Mr. Incredible

Lawrence Dallaglio: Mr. Incredible (di Roberto Vanazzi) Flanker abrasivo, notevole ball-carrier e ottimo placcatore, Lawrence Dallaglio vanta cinque titoli di Premiership e due Heineken Cup con i Wasps. Con la nazionale Lawrence ha vinto una volta il Cinque Nazioni e tre volte il Sei Nazioni, raggiungendo l'apice con la conquista della Coppa del Mondo del... Continua »
aprile 7, 2015

Peter Dixon: l’antico sapore del rugby

Peter Dixon: l’antico sapore del rugby (di Roberto Vanazzi) Il leggendario flanker inglese Peter Dixon ha come peculiarità il fatto di essersi reso celebre con i British & Irish Lions prima ancora di avere giocato una sola partita nel Cinque... Continua »
marzo 4, 2015