Gary Teichmann: e l’ottavo giorno Dio creò Teich

Gary Teichmann: e l’ottavo giorno Dio creò Teich (di Roberto Vanazzi) Il Numero 8 Gary Teichmann è stato capitano della propria nazionale in 39 partite, tra il 1996 e il 1999, con 26 di queste terminate in vittoria; una percentuale che ha fatto di lui uno degli skipper sudafricani di maggior successo di... Continua »
aprile 17, 2017

Brendan Venter: l’anestesista

Brendan Venter: l’anestesista (di Roberto Vanazzi) Medico anestesista, campione del mondo con gli Springboks nel 1995, Brendan Venter è stato scelto da Conor O'Shea per curare la difesa della nazionale italiana in vista del Sei nazioni... Continua »
gennaio 23, 2017

Avril Malan: between the lines

Avril Malan: between the lines (Roberto Vanazzi) Seconda linea superba degli Springboks dal 1960 al 1965, Avril Malan è stato, con i suoi ventitre anni, il più giovane capitano nella storia degli... Continua »
settembre 5, 2016

Schalk Burger: l’incredibile Hulk

Schalk Burger: l’incredibile Hulk (di Roberto Vanazzi) Campione del mondo nel 2007 con gli Springboks, il flanker Schalk Burger è una delle stelle del rugby moderno. Il ragazzo, poi, ha lottato e vinto contro gravi infortuni e malattie che ne hanno messo in pericolo la carriera e addirittura la... Continua »
marzo 14, 2016

Danie Craven: il rugby al tempo dell’apartheid

Danie Craven: il rugby al tempo dell’apartheid (di Roberto Vanazzi) Figure tra le più influenti e controverse della storia del rugby sudafricano, Danie Craven ha servito con successo il suo paese per tutta la vita, prima da giocatore, quindi da allenatore e, infine, da dirigente, contribuendo all'uscita del Sudafrica dagli anni bui... Continua »
novembre 6, 2015

Bryan Habana: l’incubo delle difese

Bryan Habana: l’incubo delle difese (di Roberto Vanazzi) Considerato una delle ali più letali del rugby moderno, il sudafricano Bryan Habana è diventato campione del mondo nel 2007, lo stesso anno in cui l'IRB lo ha proclamato Player of the... Continua »
agosto 24, 2015

Victor Matfield: dove l’uomo incontra il cielo

Victor Matfield: dove l’uomo incontra il cielo (di Roberto Vanazzi) Victor Matfield, il più grande interprete nell’arte della touche, è il giocatore con più presenze per gli Springboks. Capitano in più riprese della nazionale e dei Bulls, questo seconda linea ha ottenuto tre vittorie nel Suepr Rugby, due titoli del Tri Nations e la conquista della Coppa del... Continua »
marzo 9, 2015

John Smit: le arti oscure della mischia

John Smit: le arti oscure della mischia (di Roberto Vanazzi) John Smit, tallonatore e anche pilone, è il capitano che ha condotto gli Springboks a conquistare due titoli del Tri Nations, la serie con i British Lions e la Coppa del Mondo del 2007 in... Continua »
novembre 2, 2014

Robbie Fleck: passione allo stato puro

Robbie Fleck: passione allo stato puro (di Roberto Vanazzi) Il trequarti centro sudafricano Robbie Fleck possedeva tutte le qualità dell'atleta di livello mondiale ed è ricordato come uno dei più appassionati atleti che hanno indossato la divisa degli... Continua »
marzo 11, 2014

Adrian Garvey: il turbo pilone

Adrian Garvey: il turbo pilone (di Roberto Vanazzi) Agile in spazio aperto e feroce in mischia, all’apice della carriera il sudafricano Adrian Garvey è stato sicuramente uno dei piloni destri più forti del... Continua »
ottobre 31, 2013

Naka Drotské: nel cuore della mischia

Naka Drotské: nel cuore della mischia (di Roberto Vanazzi) Naka Drotskè, l'attuale allenatore dei Cheetahs, ha fatto parte della squadra sudafricana che ha conquistato la Coppa del Mondo del 1995 e ha partecipato da protagonista al mondiale successivo.... Continua »
settembre 4, 2013

Danie Gerber: nel centro dell’azione

Danie Gerber: nel centro dell’azione (di Roberto Vanazzi) Attaccante devastante e solido in difesa, il trequarti centro sudafricano Danie Gerber possedeva il raro mix di velocità, forza fisica e agilità. Un talento eccezionale, che a fine carriera ha vinto anche uno scudetto a... Continua »
giugno 27, 2013

Jannie De Beer: i cinque diamanti di De Beer

Jannie De Beer: i cinque diamanti di De Beer (di Roberto Vanazzi) Jannie De Beer si è trasformato da occasionale mediano di apertura degli Springboks a eroe nazionale nel giro di un giorno, quello in cui ha stabilito il record mondiale di cinque drop in un'unica partita, durante i quarti di finale della Coppa del Mondo... Continua »
maggio 26, 2013

Joggie Jansen: potenza allo stato puro

Joggie Jansen: potenza allo stato puro (di Roberto Vanazzi) Stella della nazionale sudafricana degli anni '70, il trequarti centro Joggie Jansen si è fatto conoscere al mondo per i devastanti placcaggi in una serie contro gli All Blacks che è diventata... Continua »
aprile 28, 2013

Joel Stransky: il piede di Madiba

Joel Stransky: il piede di Madiba (di Roberto Vanazzi) Dotato di classe sopraffina, il sudafricano Joel Stransky è l'uomo che, grazie al suo drammatico drop nell’extra time, ha regalato la vittoria della Coppa del Mondo 1995 alla nazione... Continua »
marzo 24, 2013

Chester Williams: la perla nera

Chester Williams: la perla nera (di Roberto Vanazzi) Ala di grandissime qualità tecniche, campione del mondo nel 1995, il sudafricano Chester Williams è diventato purtroppo famoso come il simbolo della lotta... Continua »
febbraio 24, 2013

Naas Botha: la stella di Rovigo

Naas Botha: la stella di Rovigo (di Roberto Vanazzi) Naas Botha, un giocatore costituito da puro genio, il più fenomenale point scorer che il rugby sudafricano abbia mai conosciuto e l'atleta che ha portato alle stelle... Continua »
gennaio 21, 2013